bmw usa cycles Others Perché la certificazione ambientale è importante per le aziende

Perché la certificazione ambientale è importante per le aziende

Ottenere una certificazione ambientale dimostra l’impegno di un’organizzazione nel rispetto dell’ambiente.

Le aziende che desiderano ottenere la certificazione in questo ambito, devono disporre di un sistema di gestione ambientale convalidato da un organismo di accreditamento.

Il sistema contiene procedure, processi e strumenti per raggiungere obiettivi ecologicamente sostenibili. Quali sono le certificazioni ambientali più importanti per un’azienda ambientale che vuole ottenere riconoscimenti internazionali?

In questo focus, rispondiamo a questa domanda descrivendo i criteri principali da raggiungere.

Quali sono le certificazioni ambientali più importanti?

Le norme e gli standard di certificazione ambientale possono essere di processo, aziendali, o di prodotto.

Non è sufficiente leggere le parole “biologico” o “naturale” sulla confezione di un prodotto per assicurarsi che soddisfi effettivamente tali proprietà. Solo alcune attestazioni possono dimostrarlo.

Le certificazioni ambientali di prodotto (come le etichette ecologiche e le Dichiarazioni Ambientali di Prodotto – EPD) si riferiscono alle caratteristiche dei beni prodotti. Possono essere etichette ambientali basate su requisiti ecologici di base, autodichiarazioni ambientali (soggette a vincoli) o dichiarazioni ambientali (ciclo di vita del prodotto).

Le certificazioni di processo aziendale (come EMAS, sistemi di gestione ambientale ed energetica) dimostrano che nelle attività dell’azienda vengono implementati miglioramenti rispettosi dell’ambiente. Si riferiscono all’organizzazione aziendale, ai servizi forniti, alle strutture e ai processi produttivi.

Le 5 certificazioni ambientali più importanti per le organizzazioni

Gli standard ambientali di base, e quindi i più diffusi in Italia, sono:

  • Ecolabel, il Marchio di Eccellenza di Qualità Ecologica (Reg CE n. 66/2010), in grado di certificare fino a 26 gruppi di prodotti e servizi;
  • EMAS (abbreviazione di Eco-Management and Audit Scheme), uno strumento di gestione ecologica molto importante;
  • ISO 14001, che certifica i sistemi di gestione basati sul rischio ambientale e specifica le misure di mitigazione. Lo standard pone particolare enfasi sulla riflessione sul ciclo di vita, considerando gli eventuali impatti ambientali di prodotti e servizi dall’approvvigionamento delle materie prime allo smaltimento/riciclaggio finale;
  • ISO 50001, Sistemi di gestione dell’energia per il miglioramento delle prestazioni energetiche;
  • Impronta ambientale: utilizzata per misurare e migliorare le prestazioni del ciclo di vita dell’acqua (impronta idrica) e del carbonio (impronta di carbonio) nell’erogazione dei servizi.

La certificazione ambientale è solitamente volontaria, con alcune eccezioni che influiscono sulla realtà. Se sei interessato a implementarli, puoi saperne di più su questi problemi qui.

LCA, Dichiarazione ambientale, Altre norme ISO

Oltre alle 5 principali certificazioni ambientali sopra citate, esistono altre norme altrettanto importanti.

Il calcolo del ciclo di vita del prodotto (Life CycleAssessmentLCA) è uno strumento prezioso per misurare l’impatto ambientale di Iso 14001 un determinato prodotto durante tutto il suo ciclo di vita fino allo smaltimento.

Poi abbiamo le dichiarazioni ambientali di prodotto, basate sulla norma ISO 14012, che stabilisce metodi di valutazione e raccomanda requisiti di autodichiarazione. Attraverso questa dichiarazione, l’azienda comunica al mercato le caratteristiche del prodotto e le relative prestazioni ambientali.

La norma ISO 14020 comprende tre categorie di certificazioni ambientali di prodotto:

  • ISO 14021, che definisce il contenuto delle affermazioni ambientali (es. la dicitura “riciclabile”);
  • ISO 14024, che fornisce criteri opzionali e istruzioni su come condurre gli audit;
  • ISO 14025, Dichiarazione sul ciclo di vita LCA valutata da un organismo indipendente.

Esistono molte altre certificazioni di prodotto ambientali basate sul metodo LCA, come ad esempio:

  • ISO 14064, Water Footprint di un prodotto o processo, impronta delle acque;
  • ISO 14067, Carbon Footprint di un prodotto o processo, impronta del carbonio;
  • Marchio “Made in Italy Green”.

Perché le aziende devono ottenere la certificazione ambientale?

I vantaggi dell’utilizzo di un Sistema di Gestione Ambientale (EMS) sono diversi:

  • Verificare continuamente il rispetto delle normative ambientali e migliorare le prestazioni ambientali;
  • Focus sull’adattamento e l’innovazione dei processi tecnologici;
  • Ottimizzare e semplificare i processi aziendali;
  • Velocizzare il processo di qualità;
  • Accesso a diversi incentivi (eleggibilità e agevolazioni fiscali per aumento punti);
  • Risparmio attraverso il miglioramento delle risorse utilizzate e dei processi operativi;
  • Riconoscimento internazionale del business migliorando affidabilità, reputazione, relazioni con gli stakeholder, competenza e competitività.

La certificazione di sostenibilità ambientale può essere combinata con altri importanti standard internazionali (qualità, sicurezza alimentare, salute e sicurezza sul lavoro). Dopo aver sostenuto con successo gli audit, con l’organismo di certificazione.

L’implementazione di un sistema per ottenere il riconoscimento di una attestazione ambientale, è un processo molto importante per un’organizzazione. Ti segnaliamo la risorsa che puoi trovare a questo link: www.sistemieconsulenze.it , dove puoi ottenere tutte le informazioni necessarie sulle norme di certificazion.

Leave a Reply

Your email address will not be published.